Indietro

Non tutto è perduto e Festival Orizzonti si farà

Roberto Carloncelli e Juri Bettollini

Un festival che non costerà più di 70mila euro, nuova direzione artistica di Roberto Carloncelli, 10 giorni di spettacoli: il Festival Orizzonti 2017

CHIUSI — Dato per spacciato, viste le misure straordinarie applicate dall'amministrazione comunale chiusina per mettere in sicurezza il bilancio e raggiungere la stabilità economica e finanziaria dell’ente culturale Fondazione, ottimizzando le spese per raggiungere un equilibrio finanziario ottimale, il festival Orizzonti 2017 sarà fatto, ed è stato presentato giardini di Largo Cacioli in centro storico a Chiusi l’edizione 2017 e si svolgerà nella cittadina etrusca dal 29 luglio al 5 agosto.

Il programma è stato presentato in una conferenza stampa pubblica, dove è stato presentanto anche il nuovo direttore artistico Roberto Carloncelli. Il fil rouge del Festival Orizzonti 2017 sarà l'essere “#Umano”, l'umanità è infatti la caratteristica intrinseca e primordiale ricercata come filosofia del Festival, in ogni spettacolo. 

Insieme al programma e al nuovo direttore artistico sono è stata presentanta anche la nuova compagine direttiva che vede l’ingresso di Lucia Marcucci, come responsabile organizzazione e management, Pasquale Trinchitella, direttore generale e amministratore, ed Edoardo Albani, come responsabile del patrimonio storico e museale.

Il festival non costerà più di 70mila euro e sarà concentrato nel centro storico della città di Chiusi, scelta questa dettata proprio dal piano previsto per raggiungere l'equilibrio finanziario ottimale auspicato dall'amministrazione. 

“Siamo veramente soddisfatti del Festival che abbiamo presentato – dichiara il Presidente della Fondazione Orizzonti d’Arte Juri Bettollini – perché, in linea con quanto approvato dal Consiglio Comunale, ed offrirà alla nostra città una settimana di arte e cultura di alto livello. Come si evince anche dal programma il Festival Orizzonti 2017 avrà la straordinaria capacità di non perdere la propria identità di Festival riscoprendo la forza di unire compagnie professioniste alla passione delle associazioni culturali del nostro territorio. Sono convinto che il Festival che abbiamo di fronte sia veramente importante, un percorso il cui cammino dovrà essere la sfida anche per i prossimi anni”.

“Abbiamo cercato di proporre un festival – dichiara il Direttore Artistico Roberto Carloncelli – che parta proprio dal modo di sentirsi umani e dall'essere umano, concetti che spesso nella nostra società abbiamo dimenticato o quotidianamente trascuriamo. La cultura, l’arte e la bellezza hanno il dovere di riscoprire il sentimento umano che ci deve appartenere per non segnare il passo alla fine di una società che consideriamo civile. Siamo veramente orgogliosi degli spettacoli che siamo riusciti a portare al nostro Festival e penso che il pubblico saprà apprezzare sia la professionalità di grandi artisti sia la passione e le proposte artistiche delle figure e delle associazioni culturali del territorio. Un ringraziamento personale non può che andare a tutto il cda, al Comune e allo staff della Fondazione Orizzonti d’Arte per la vicinanza, il grande lavoro e per la fiducia riposta nella mia persona che ricambierò con il massimo impegno.”

L’apertura del Festival ci sarà sabato 29 luglio alle ore 18.30 in Largo Cacioli, dove dopo i saluti istituzionali, ci sarà un “Aperitivo in Musica” con il duo “giovani talenti” Giacomo Margheriti (pianoforte) e Francesca Longari (canto lirico). Alle 21.30 Piazza Duomo, location madre del Festival Orizzonti 2017, sarà inaugurata dallo spettacolo “Eureka” di Kataklò Athletic Dance Theatre, firmato da Giulia Staccioli. Domenica 30 luglio alle 21.30 in Piazza Duomo la Nuova Compagnia Orizzonti metterà in scena “Oleanna” con Gianni Poliziani e Benedetta Margheriti per la regia di Roberto Carloncelli. Doppio appuntamento lunedì 31 luglio; alle 18.30 con “Pulcinella Quartet” della Compagnia Virgilio Sieni al Teatro Mascagni e alle 21.30 in Piazza Duomo con lo spettacolo di opera pop “Dragpennyopera” della compagnia Nina’s Drag Queens composta da attori e danzatori. Martedì 1° agosto protagoniste del palco allestito in Piazza Duomo alle 21.30 saranno le melodie del Quintetto d’Ottoni dell’Orchestra della Toscana che si esibiranno nel “Ennio Morricone ed Astor Piazzolla…Compositori in Eterno”; mercoledì 2 agosto presso Largo Cacioli alle 18.30 si svolgerà “L’Aperitivo contemporaneo in musica tra gli Etruschi” a cura di “SetteOttavi” e alle 21.30 in Piazza Duomo andrà in scena “Vorrei essere figlio di un uomo felice” di e con Gioele Dix al quale sarà consegnato il Premio Orizzonti 2017. Giovedì 3 agosto alle 18.00 il palcoscenico del Teatro Mascagni sarà calcato da “Rosa” spettacolo provocante di una donna clown creato e interpretato da Teresa Bruno. Alle 21.30 Piazza Duomo sarà pronta per “Cinematic.2: ballata” spettacolo sul personaggio romantico di Charlie Chaplin e sulla sua particolare, animata ed empatica, comprensione del mondo. Venerdì 4 agosto alle 18.30 si rinnoverà l’appuntamento con “L’Aperitivo in musica tra gli Etruschi e i Cristiani” insieme alla Corale Arcadelt e alle ore 21.30, in Piazza Duomo andrà in scena lo spettacolo “Il Crogiulo” della compagnia Il Gorro. Festival Orizzonti 2017 si chiuderà in Piazza Duomo alle 21.30 di sabato 5 agosto con “The Human Jukebox” degli Oblivion nel quale sarà lo stesso pubblico a scandire la scaletta della serata. Al termine dello spettacolo aperitivo in musica per la chiusura. Durante il Festival laboratori gratuiti per bambini e visite guidate alle risorse culturali e Mostre attive nei luoghi della Cultura della Città.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it