Indietro

Una stagione di ‘dettagli’ al Teatro Verdi

In un mondo che si muove alla velocità della fibra ottica fermarsi sui “dettagli” sembra un paradosso, ma il Verdi vuole fare proprio questo

MONTE SAN SAVINO — Nei giorni scorsa è stata presentata la stagione teatrale del Teatro Verdi di Monte San Savino alla presenza di Amanda Sandrelli che ne ha firmato la direzione artistica insieme a Luca Baldini di Officine della Cultura e della sindaca savinese Margherita Scarpellini.

Divergere nello stesso momento in cui si approfondisce, approfondire mentre si è fermi ad assaporare un dettaglio, un’emozione, un ricordo e indignarsi per poi sorridere. In poche parole è questo l’intento della stagione teatrale 2016/2017, soffermarsi sui dettagli andando alla loro scoperta..

«Nella passata stagione ci siamo concentrati sulla “quotidianità” e sull’impegno civile. Quest’anno useremo la lente del teatro, con la sua duttilità e capacità di rappresentare il bene e il male della nostra società, per soffermarci sui dettagli, che a volte sono fondamentali ma se non ci fosse un palcoscenico e un artista a farceli notare, come una lente d’ingrandimento, potrebbero restare nascosti dalla enorme quantità d’informazioni, notizie, parole che ogni giorno ci inondano» - dicono i direttori artistici.

Durante la presentazione è stata fatta una particolare dedica a Roberto Ciofini, uno tra i protagonisti artistici e umani del Teatro Verdi recentemente scomparso

«È con orgoglio che anche quest’anno presentiamo una stagione teatrale di alto livello e molto variegata grazie alla direzione artistica di un personaggio di rilievo del mondo dello spettacolo quale Amanda Sandrelli - sottolinea il Sindaco di Monte San Savino Margherita Scarpellini. - Il Teatro rappresenta come sempre uno dei percorsi fondamentali delle politiche culturali di questa Amministrazione, un servizio pubblico di cui non possiamo fare a meno per una crescita etica e culturale collettiva».

Sarà il noto attore fiorentino Paolo Hendel ad aprire il sipario sulla linea blu della stagione mercoledì 15 febbraio 2017 alle ore 21.15 con “Fuga da via Pigafetta”. Poi giovedì 9 marzo appuntamento con l’esilarante assolo generazionale di Gabriele Paolocà in “Amleto FX” prodotto da Vico Quarto Mazzini. Ancora a marzo, venerdì 24, la rielaborazione di Francesco Fanuele della “Maria Stuarda” di F. Schiller, da vivere come un’indagine del rapporto tra donne e potere attraverso i paralleli: amore/politica, ragione/passione, maschile/femminile. Venerdì 7 aprile il Teatro Verdi sarà il luogo della sfida ad alto tasso di provocazione, affrontando temi come cooperazione, onestà, responsabilità, solidarietà, coerenza, trasparenza e partecipazione, portata in scena dal duo Katia Beni e Anna Meacci in “Scoop”. Produzione Fondazione Sipario Toscana onlus per la regia di Letizia Pardi. Ultimo appuntamento della linea blu giovedì 20 aprile con “Il maestro di tango” della compagnia Teatro Garage.

Spetterà alla linea verde dare l’inizio ufficiale alla stagione dei “dettagli”. Appuntamento d’apertura venerdì 11 novembre con “La bella addormentata nel bosco” di A.S.D. Danzart. Venerdì 25 novembre la Compagnia di Teatro di Montagnano porterà in scena la commedia in vernacolo scritta e diretta da Roberta Sodi “Quel ch’è fatto è reso!!!”. Primo appuntamento del 2017, venerdì 20 gennaio, con SOS Cabaret in Tour, in collaborazione con Noidellescarpediverse. In scena la Compagnia Vox Animi in “30 spettacoli in 60 minuti” dal format americano “Too Much Light Makes The Baby Go Blind” ideato dallo scrittore e regista Greg Allen. Ultimo appuntamento giovedì 11 maggio con “Shakespeare’s Fools: La poetica dei Giullari” per la regia di Massimiliano Caldaro, Accademia dei Semplici.

Da segnalare, per la stagione che sta per iniziare, gli incontri gratuiti con Paolo Hendel, Katia Beni e Anna Meacci presso l’Interno 43 di Monte San Savino, grazie alla collaborazione di Martina e Massimo Tiezzi. Appuntamento con gli artisti alle ore 19.00 del giorno di spettacolo. Un’occasione ormai storica di confronto e condivisione tra il Teatro Verdi e il suo pubblico. Occasione di condivisione che prosegue anche per il teatro con i più piccoli realizzato dall’Associazione Culturale Il Giogo di Montagnano e curati da Valeria Gudini, con i Sabati pomeriggio a teatro e i Piccoli Attori in Scena.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it