Indietro

Medici sconcertati dalla polemica innescata da M5S

I medici di medicina generale intervengono in merito alla mozione dei M5S sul servizio sanitario della Casa della Salute e al Centro Medico di Chiusi

CHIUSI — I Medici di Medicina Generale sono professionisti autonomi convenzionati con il Servizio Sanitario Nazionale per conto "il Mio Medico" del quale svolgono un sevizio pubblico, da sempre assai apprezzato dai pazienti. Questo servizio è regolato e disciplinato da un Accordo Collettivo Nazionale che stabilisce anche opportunità di miglioramento che i medici di Chiusi hanno colto aggiungendo risorse personali. Tutto questo ha permesso di realizzare il primo accordo integrale per il miglioramento e l’espansione del servizio sociosanitario in tutta l’area di competenza comprendente i Comuni di Chiusi, Chianciano, Sarteano, Cetona e San Casciano dei Bagni.

“E' doveroso riconoscere la lungimiranza e la determinazione dei sindaci e delle amministrazioni comunali nel sostenere l'attuazione di questo progetto che, in appena due anni, ci ha permesso di realizzare e far funzionare il Centro Medico di Chiusi Scalo, la Casa della Salute nel centro storico di Chiusi, la Casa della Salute di Cetona, il nuovo Centro medico di Chianciano presso la ex direzione sanitaria delle Terme, il nuovo Centro Medico di Sarteano, i nuovi ambulatori delle Piazze, il potenziamento delle presenze a Montallese, oltre alla garanzia di presenza negli altri studi medici anche nelle frazioni dei vari comuni” – spiegano i medici.

Tutti cittadini della zona hanno a disposizione un servizio territoriale usufruibile in modo diffuso e capillare, in strutture accuratamente scelte come giusto equilibrio tra accessibilità e riservatezza e per un arco orario assai ampio della giornata. Ai tradizionali servizi garantiti dal medico di famiglia si sono aggiunti il nuovo servizio di gestione delle patologie croniche, le attività di prevenzione, l'espansione delle vaccinazioni oltre a servizi di segreteria, infermieristico e accessibilità telefonica. In ognuno di questi punti, in primis nella Casa della Salute di Chiusi Città vengono regolarmente effettuate le ricette elettroniche ed i medici hanno accesso agli archivi digitali condivisi di tutti i pazienti.

"Ho trovato un arricchimento della mia esperienza professionale – afferma il dottor Valter Vannuccini - una nuova determinazione nell'esercizio dell'attività, una crescita del legame con i miei pazienti. Ed ho visto la stessa determinazione nei miei colleghi"

“A Chiusi e nei comuni limitrofi si è progettato ed in brevissimo tempo realizzato un vero modello di integrazione tra ASL, Medici di Medicina Generale, istituzioni, ed altri soggetti che nel territorio si occupano di servizi sociali e sanitari - dichiara Maurizio Pozzi Presidente Cooperativa Medici 2000” – Credo sia un esempio per tutto il territorio, ma anche per la Regione Toscana, guardato con attenzione da svariate parti dell'Italia. Oggi un patrimonio di servizi veramente cospicuo. Se pensiamo a tutto questo sforzo realizzativo appare ancora più insensato, oltre che non veritiero, quanto scritto e dichiarato in consiglio comunale dal gruppo dei Cinque Stelle di Chiusi. Quanto avvenuto ha creato, nei medici e negli altri operatori sanitari, uno stato di amarezza e di ansia ed ancor più uno sconcerto nei pazienti come ci viene ampiamente riferito al momento degli accessi nello studio medico. Tutto questo è semplicemente un triste esempio di polemica pubblica, basata sulla distorsione della realtà e ringraziamo l’Amministrazione Comunale per aver risposto correttamente e puntualmente. E' oggettivamente turbativo del buon servizio e della professionalità quotidianamente dimostrata. Per il rispetto dei nostri pazienti ci vedremo costretti a valutare anche ogni via di tutela qualora si alimentassero ulteriormente voci e considerazioni infondate”

I medici di famiglia di Chiusi e Coop Medici 2000 a cui sono associati saranno in ogni momento insieme ai pazienti, vero riferimento del loro quotidiano lavoro ai quali forniranno ogni ulteriore informazione dei servizi attivati e dell'attività svolta per garantire la loro tranquillità e sicurezza di assistenza.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it