Indietro

Tagli sulle braccia, è allarme Blue Whale

Arrivate alla questura di Siena le segnalazioni di due adolescenti con le braccia e i palmi delle mani feriti. Polizia e servizi sociali in azione

SIENA — Il Blue Whale è un gioco in voga sul web dove un 'curatore' istiga gli adolescenti al suicidio dopo un percorso iniziatico fatto di prove basate sull'autolesionismo.

Nel primo caso segnalato alla polizia senese un dirigente scolastico e un’insegnante di una scuola secondaria della provincia hanno segnalato alla Polizia una ragazza di 13 anni, che era stata notata a scuola con alcuni tagli sull’avambraccio sinistro e sul palmo di una mano.

L'adolescente si era procurata un’incisione con la scritta F57 e una lacerazione riproducente la parola Yes sulla coscia destra. Immediatamente sono stati allertati i genitori dell’alunna e i servizi sociali, cui è seguita la segnalazione alle altre autorità compenti. Nel corso delle indagini della polizia la ragazzina ha poi riferito di aver avuto contatti sulla rete connettendosi con il suo telefono cellulare e di aver iniziato a seguire il percorso Blue Whale perché attratta dal crescente interesse sul tema e  perché stava attraversando un periodo di forte crisi individuale, tipico dell’età adolescenziale.

Il pronto intervento della Polizia di Stato, supportato dai docenti scolastici, ha evitato che la ragazza continuasse in un percorso che già si è rivelato letale in altre occasioni. Il telefono cellulare della ragazza è stato sequestrato e sono in corso ulteriori indagini allo scopo di individuare il "curatore”.

Anche un altro ragazzo che presentava dei tagli superficiali sugli avambracci è stato segnalato alla Polizia di Stato. Le immediate indagini, avviate con la preziosa collaborazione dei genitori, hanno portato però a escludere che il minore avesse aderito al gioco. Il telefono cellulare del ragazzo è stato consegnato ai poliziotti per i successivi approfondimenti.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it