Indietro

Uccise il ladro, il proiettile arrivò dal basso

E' stata eseguita la perizia nell'officina dove il 28 novembre Fredy Pacini sparò e uccise Mircea Vitalie. Si avvalora la tesi della legittima difesa

MONTE SAN SAVINO — Gli esami e i test balistici effettuati avrebbero avvalorato la tesi della legittima difesa. Infatti il colpo sparato da Fredy Pacini il 28 novembre scorso che uccise uno dei ladri, Mircea Vitalie, 29 anni, avrebbe avuto una traiettoria dal basso verso l'alto. 

Sarebbe questo, secondo alcune indiscrezioni, l'esito della perizia eseguita nell'officina di Monte San Savino dove il titolare dell'officina sparò. Secondo gli esami il 29enne moldavo sarebbe scivolato sui vetri infranti e proprio in quel momento sarebbe stato raggiunto dal proiettile sparato da Pacini, quando il ladro stava cadendo a terra. Questa ricostruzione avvalorerebbe la tesi della legittima difesa.

Quando la perizia sarà depositata Fredy Pacini sarà interrogato dai giudici.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it