Indietro

Piccoli Comuni in protesta

Cetona
Foto di: immagine di repertorio

Cristian Menghetti, delegato Anci Toscana ai Piccoli Comuni, interviene dopo la diminuzione dei contributi finanziari a favore dei piccoli centri

VALDICHIANA — "Siamo sconcertati. La Regione Toscana, senza darne motivazione, ha quasi dimezzato lo stanziamento annuale a favore dei piccoli comuni in situazione di maggior disagio: un colpo durissimo ad amministrazioni che già vivono in grandi difficoltà e per cui queste risorse sono fondamentali. Chiediamo con forza al presidente Rossi e alla giunta di ripensarci e rivedere questa decisione” - non una mezzi termini Cristian Menghetti, delegato Anci Toscana ai Piccoli Comuni e sindaco di Palazzuolo sul Senio, dopo la notizia relativa alla diminuzione dei contributi finanziari a favore dei piccoli centri.

Ogni anno, i contributi vengono ripartiti secondo una graduatoria che tiene conto di due fattori fondamentali: da un lato la classificazione Irpet (dove si considerano spopolamento, asprezza morfologica, minor gettito tributi locali, minor tasso di attività etc); dall’altro il fatto che gli enti potenzialmente beneficiari siano parte di una Unione di comuni, alla quale abbiano associato cinque funzioni fondamentali o singole attività. 

“Accorpare le funzioni per ottenere risparmi è un obiettivo che ci poniamo da anni e non è facile da raggiungere,m soprattutto a causa delle rigidità di gestione del personale. I Comuni che sono riusciti in questo intento si meritano di vedersi riconosciuti i contributi che si aspettavano, anche per continuare nell’opera di razionalizzazione e risparmio. Questo taglio deciso unilateralmente non riconosce gli sforzi fatti - continua Menghetti.

"Dal 2016 i contributi sono stati sensibilmente ridotti – afferma ancora Menghetti – non a causa di una definizione più stringente dei criteri di disagio o dell'inadempimento comunale rispetto all'associazionismo, ma a causa del minor stanziamento di risorse regionali nel relativo capitolo di spesa. Si passa da circa 25 mila euro a 13 mila per ciascun comune. Non è giusto, queste risorse sono spesso decisive per la qualità della vita degli abitanti di questi borghi. Non lasciateci soli”.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it